Giovanni Venturini

Giovanni Venturini nasce a Brescia il 9 agosto 1993.
Inizia a studiare pianoforte privatamente all’età di nove anni. Nel 2006 è ammesso al corso di pianoforte principale nella classe del Maestro Domenico Clapasson al Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia. Si laurea nel 2016 con votazione di 110/110 con una tesi sul “Tombeau de Couperin” di Maurice Ravel.
Durante gli ultimi anni di conservatorio matura numerose esperienze nell’ambito della musica da camera e inizia i primi studi di jazz con Carlo Morena, Giovanni Falzone e Alberto Mandarini, nello stesso Conservatorio. Nel 2013 si esibisce con la “Contemporary orchestra” di Alberto Mandarini.
Nel novembre 2015 inizia a frequentare il triennio alla “Siena Jazz University” studiando con Stefano Onorati e Fabrizio Puglisi.
Nel 2016 frequenta i seminari “Nuoro Jazz” con Dado Moroni.
Nel 2017 è allievo dei Seminari Estivi di Siena Jazz con Matt Mitchell, Franco D’Andrea, Stefano Battaglia e Gerald Clayton, e nuovamente i seminari di Nuoro.
Inoltre nell’estate 2017, facendo parte della “SJU orchestra” di Siena Jazz, si esibisce con solisti come Dave Liebman, Claudio Fasoli e Maurizio Giammarco.
Ha suonato con numerosi musicisti, tra gli altri: Carmelo Coglitore, Giulio Corini, Francesco D’Auria, Giacomo Papetti, Gabriele Russello, Marco Benedetti, Achille Succi in ambito jazz; è stato inoltre pianista accompagnatore del cantante Daniel Adomako.
Dal 2016 insegna Pianoforte Moderno presso l’accademia “H.Strickler” di Rovato (BS).

COMPETENZE TECNICHE
Ha seguito un corso di Informatica Musicale presso la Fondazione Siena Jazz, acquisendo esperienza discreta con il software Ableton Live.

COMPETENZE LINGUISTICHE
Inglese: scrittura, espressione orale e lettura ottime
Tedesco: espressione orale discreta